Nimax a Cibus Tec 2019 dal 22 al 25 ottobre

Scoprite le migliori soluzioni per la codifica, marcatura, ispezione, controllo e labelling di per il settore alimentare e del beverage.

Dal 22 al 25 ottobre al Padiglione 2 Stand C016, nimax vi aspetta a Cibus Tec 2019, uno dei più importanti ed innovativi eventi dedicati alle tecnologie per l’industria alimentare e delle bevande, per presentarvi le migliori soluzioni per la codifica, ispezione ed etichettatura di prodotti per il settore food e beverage. E non solo.

Dal Prodotto al Pallet (senza dimenticare il TCO)

Dai marcatori industriali a getto di inchiostro dotati di inchiostri conformi alle norme per la codifica su packaging alimentare, ai marcatori laser a fibra per la codifica su lattine in alluminio.
Dai metal detector per carni pompate in tubazione ai sistemi di ispezione a raggi x per la rilevazione di contaminanti, fino ai sistemi stampa e applica per imballaggi secondari e terziari sia fermi che in movimento, nimax è in grado di offrivi tutte le tecnologie necessarie per tutti i settori dell’industria alimentare e del beverage, lungo tutta la linea di produzione, dal prodotto fino al pallet.

Ma oltre ad assicuravi la completa tracciabilità e sicurezza dei vostri prodotti, le tecnologie nimax sono anche in grado di garantirvi un TCO estremamente basso. Scoprite tutto quello che c’è da sapere sul Total Cost of Ownership leggendo il nostro White Paper.

Read more

Making Pharmaceuticals : evento dedicato ai professionisti del settore Life Science

 

Dal 18 al 19 settembre, nimax vi aspetta a Making Pharmaceuticals l’evento dedicato ai professionisti del settore Life Science che cercano idee, ispirazione e risposte.
Durante Making Pharmaceuticals sarà possibile infatti partecipare a conferenze in cui verranno presentate le principali norme e sfide che dovrà affrontare il settore farmaceutico, e incontrare esperti e professionisti del settore life science.
Il 18 settembre il nostro marketing manager Stefano Paolucci parlerà di “Processi e Tecnologie di Codifica e Marcatura per il settore life science“.
Invece durante le due giornate dell’evento, gli esperti nimax vi aspettano allo Stand 407 per parlare non solo delle migliori tecnologie per la codifica e marcatura, ispezione, controllo e labelling di prodotti farmaceutici e dispositivi medici, ma anche per affrontare dubbi o problemi sulle normative più importanti per questo settore, come ad esempio la Normativa EU FMD o la Normativa Europea sulla Tracciabilità dei Dispositivi Medici.

Per iscrivervi a Making Pharmaceuticals cliccate qui, per richiedere un appuntamento con gli esperti nimax invece cliccate qui.

Nimax | Codifica e Marcatura. Dal Prodotto al Pallet

Nimax ha un’ampia gamma di tecnologie progettate per assicurarvi la massima qualità in tema di codifica e marcatura, ispezione e controllo e labelling, in modo coerente rispetto al vostro prodotto, alla vostra linea di produzione, alle esigenze di legge e al tipo di supporto.
Dai marcatori industriali a getto di inchiostro per prodotti alimentari alla codifica per prodotti farmaceutici, dai metal detector per la rilevazione di corpi estranei nell’industria alimentare, all’etichettatura di imballi secondari, che la vostra azienda si occupi di controllo qualità alimentare o di packaging farmaceutico, nimax è sempre in grado di offrirvi i sistemi e le tecnologie migliori sul mercato.

www.nimax.it

 

Ispezione di prodotti difficili con il Metal Detector Loma IQ4

Alcuni prodotti possono essere particolarmente difficili da ispezionare con i sistemi metal detector. Può succedere se presentano un alto contenuto di ferro o di sale, ad esempio, o dal tipo di imballaggio, o se nella linea di produzione ci sono temperature particolarmente estreme.
Ma il Metal Detector Loma IQ4 rende tutto molto più semplice grazie alla funzione Auto Learn.

TCO significa Total Cost of Ownership

 

Cos’è il TCO?

TCO significa Total Cost of Ownership (Costo totale di proprietà), ovvero l’insieme totale dei costi di esercizio di una determinata attività. Ma come fare a ridurre il TCO dei sistemi di fine linea? E come è possibile valutare il suo impatto sulla vostra linea di produzione?

Ecco un esempio:

Avete acquistato un sistema di fine linea per la codifica o l’ispezione di astucci in cartone. Ovviamente prima dell’acquisto avrete valutato con cura il prezzo netto del sistema, ma se il costo dei sistemi di fine linea fosse associato solamente al loro prezzo di acquisto sarebbe davvero troppo semplice!

Il TCO infatti non prevede solo il costo per l’acquisto dei sistemi, ma anche il costo della loro installazione, della manutenzione, dei ricambi, dell’energia elettrica, di eventuali materiali di consumo e di molto altro ancora.

Il Total Cost of Ownership di un sistema quindi è superiore al costo che si affronta inizialmente. Considerare tutti gli elementi che costituiscono il Total Cost of Ownership vi aiuterà a prendere la giusta decisione quando dovrete scegliere il sistema di fine linea più adatto per la vostra azienda.

Molto più del semplice prezzo di acquisto

Inizialmente potrebbe sembrare che comprare un sistema di marcatura, etichettatura o ispezione con le caratteristiche di cui avete bisogno e con il prezzo più basso sia la soluzione più conveniente. Tuttavia, mentre alcuni sistemi hanno un investimento iniziale più basso, i costi di medio-lungo periodo (tra cui la manutenzione, i materiali di consumo e il consumo energetico) possono finire per essere molto più alti.

Si può evitare di rimanere incastrati in una situazione così onerosa sommando a priori i costi operativi totali di un sistema con il suo costo di acquisto, ma tenendo sempre in considerazione questi fattori:

• L’aumento del costo dei materiali, il make-up, l’inchiostro o l’energia elettrica, ad esempio, possono far aumentare il TCO qualora si sia scelto il sistema sbagliato.
• La manutenzione aggiuntiva può essere necessaria qualora il sistema debba lavorare su volumi più elevati di quanto non sia in grado di sostenere.

Quali aspetti considerare per ottenere un TCO basso?

Per valutare il TCO di un sistema di fine linea bisogna tenere in considerazione:
• Il prezzo di acquisto
• Il costo per marcatura/ispezione/etichettatura
Affidabilità
• Necessità di manutenzione
• Funzionalità di risparmio
• Il supporto post vendita fornito

Molti sistemi possono eccellere in una o più aree, ma tutte devono essere considerate quando si definisce il TCO complessivo.

Volete saperne di più su come fare a ridurre il TCO per i vostri sistemi di fine linea? Venite a trovarci a Cibus Tec 2019, i nostri esperti sapranno consigliarvi le migliori soluzioni per i vostri sistemi di fine linea.

Etichettatura – Le nostre soluzioni

Scoprite tutta la nostra gamma di soluzioni per l’etichettatura: dalle stampanti industriali a trasferimento termico alle stampanti digitali per etichette a colori, dagli applicatori di etichette ai sistemi stampa e applica fino ai software per la creazione e la gestione delle etichette.

Direttive Mid e Decreto Nazionale

La normativa in merito al controllo dei sistemi di pesatura è tanto dettagliata quanto severa. I prodotti preconfezionati devono rispettare la normativa comunitaria e nazionale in materia di controllo metrologico.

Come fare a essere certi di essere in regola senza dovere studiare tutti i dettagli della normativa?
I prodotti preconfezionati devono rispettare la normativa comunitaria e nazionale in materia di controllo metrologico.
Il controllo può essere eseguito fuori linea (ricorrendo a un metodo di campionamento statistico con strumenti a funzionamento NON automatico) o direttamente in linea.

In entrambi i casi è necessario ricorrere a uno strumento per pesare.
A) Preconfezionati nazionali (D.P.R. 26 Maggio 1980 n. 391)
Sono regolamentati da questa norma i prodotti preconfezionati di massa superiore o uguale a 5 g che non recano il marchio ℮ e che quindi sono commercializzabili solamente nel mercato italiano.
B) Preconfezionati C.E.E. (Dir. 1976/211/C.E.E. attuata da Legge 25.10.1978, n. 690)
Sono regolamentati da questa norma i prodotti preconfezionati di massa superiore o uguale a 5 g e inferiore o uguale a 10 kg. È obbligatorio apporre il marchio ℮.

Il contenuto nominale indicato sui preconfezionati deve corrispondere al contenuto effettivo, entro le tolleranze stabilite dalle norme vigenti.
Il rispetto dei valori di tolleranza fissati dalla normativa viene determinato non soltanto con riferimento al singolo preconfezionato, ma all’intero lotto produttivo.
La misura e il controllo devono essere effettuati mediante uno strumento di misura legale adatto alla natura delle operazioni da compiere.

Direttive Mid e Decreto Nazionale
Selezionatrici conformi alla direttiva MID (2004/22/CE del 31/03/2004) recepita in Italia il 27/10/2006 e quindi provvisti
di Certificato CE del tipo:

La Verifica Prima si esegue presso la sede del cliente per mezzo di un Ente Notificato oppure presso la fabbrica del fornitore con i campioni reali del prodotto. I costi per la Verifica Prima variano da € 550,00
a € 800,00.

La Verifica Periodica annuale si esegue per mezzo di un Ente Notificato a pagamento (l’errore ammesso durante la Verifica Periodica è lo stesso ammesso durante la Verifica Prima).

Selezionatrici conformi al documento OIML R 51-1 e munite di Decreto Nazionale di ammissione alla verificazione prima:
sono vendibili sino al 30 Ottobre 2016, dopo tale data è obbligatorio acquistare strumenti MID.

Gli strumenti costruiti in difformità e in servizio di misura in rapporto con terzi, sono soggetti alle disposizioni dell’Art. 692 del Codice Penale

La Verifica Prima si esegue in fabbrica con un Ufficiale Metrico CCIAA del produttore.

La Verifica Periodica triennale si esegue con un Ufficiale Metrico CCIAA presente nella zona del cliente (l’errore ammesso durante la Verifica Periodica è il doppio rispetto a quello ammesso durante la Verifica Prima).

Informazioni : andrea.puggioli@nimax.it

Personalizzazione a colori imballi secondari? Trojan3

Trojan3 è la soluzione ideale per le aziende produttrici che devono personalizzare velocemente e con un forte impatto visivo gli imballi secondari destinati alla grande e piccola distribuzione.

Il sistema di stampa digitale Trojan3 OverPrinter, distribuito da nimax, permette di realizzare stampe di alta qualità in quadricromia su tutti i materiali con una superficie assorbente, come la maggior parte delle carte e cartoni non laminati, e su tutti i materiali dalla superficie pretrattata per accogliere inchiostri a base acqua.
Particolarmente flessibile, può stampare su oggetti piani (ad es. scatole piane non formate o etichette), su oggetti spessi (ad es. buste imbottite), su assi di legno o su scatole già pronte per la spedizione.